#GenoaPerugia: i probabili 11 rossoblù

#GenoaPerugia: i probabili 11 rossoblù

Una formazione altamente competitiva. E’ quello che ha promesso Ivan Juric nell’usuale conferenza pre-partita di Tim Cup, dato che i rossoblù in passato hanno a suo dire spesso snobbato troppo la competizione, mentre per lui ha molta importanza. Ha assicurato anche che Giò Simeone sarà regolarmente in campo e non... Continua »
Le pagelle di #GenoaJuve: #stiamoAllegri

Le pagelle di #GenoaJuve: #stiamoAllegri

Ancora ebbri di gioia e senza un filo di voce, ecco le nostre pagelle di Genoa-Juventus. Partita epica, storica, anche perchè i bianconeri non subivano tre gol in campionato da oltre tre anni. Perin: 6,5. L’unico tiro verso la porta rossoblù è l’imparabile punizione di Pjanic. Comunque, resta concentratissimo per... Continua »
#GenoaPescara: la pagella

#GenoaPescara: la pagella

A freddo, ecco la nostra pagella dei rossoblù sulla partita di ieri. Perin: 6,5. Sempre sicuro, anche se chiamato in causa tutto sommato solo una volta da Caprari nel primo tempo. Incolpevole, naturalmente, sul gol da due passi di Manaj. Izzo: 6,5. Controlla bene gli avversari fino alla fine, il suo lato... Continua »
I probabili 11 grifoni di #GenoaPescara

I probabili 11 grifoni di #GenoaPescara

Gentiletti, Edenilson, Simeone. Ecco le tre novità di Genoa-Pescara, che Juric annuncia direttamente in conferenza stampa. Due sono cambi obbligati (Orbàn si é fatto male al ginocchio, da valutare l’entità dell’infortunio), mentre per Edenilson arriva la prima occasione dal 1′, al posto dell’ottimo Lazovic di mercoledì. Già detto invece di... Continua »
Simeone, ecco perché tocca a lui

Simeone, ecco perché tocca a lui

Giovanni Pablo Simeone, nato a Madrid il 5 luglio 1995, ovvero due anni dopo Babacar (7 gol in viola due anni fa) e Belotti (6 gol in A col Palermo anche lui a 21 anni), solo uno dopo Niang, che al Genoa già due anni fa faceva la differenza. Ecco perché già l’età... Continua »
#GenoaNapoli: la pagella

#GenoaNapoli: la pagella

Perin: 6,5. Dà sicurezza a tutto il reparto. Sicuro quando é chiamato in causa prima da Milik e poi da Callejon. Meno lavoro nel secondo tempo, ma Mattia é tornato. Izzo: 7. Forse il più in palla della difesa, dalle sue parti non si passa. Largo a destra nel finale con l’uscita... Continua »