Top&Flop: 4a + 5a giornata

FacebookTwitterGoogle+TumblrEmailPrintCondividi

Eccoci con la consueta rubrica sui migliori e peggiori di giornata. Vista la vicinanza dei due impegni abbiamo deciso di accomunare i Top e Flop di entrambe le partite. Oggi il tema sono i cartoni Disney, anche se il soprannome utilizzato per Pellegri in realtà lo avevamo già dato nello scorso campionato… ma oggi veniva bene!

Top

Pellegri: esordire aveva già esordito lo scorso anno, segnato in serie A pure. Per non essere da meno ha quindi deciso di piazzare una doppietta sotto quella che fino a poco tempo fa era la SUA gradinata, quella dove andava a cantare. Adesso a cantare sono gli altri ed é lui il primo a farli godere e godere con loro. Contro il Chievo non riesce a ripetersi, ma picchia e si sbatte. PETER PAN PELLEGRI

Zukanovic: a lungo invocato da tutti i genoani che non ne potevano più di Gentiletti fa vedere di che pasta é fatto con due grandi prestazioni. Giocatore solido, di esperienza e grinta. Quello che mancava sul centro-sinistra. LA BESTIA ZUKANOVIC

Flop

Gentiletti: impresentabile a questi livelli, non é pensabile che un giocatore di questi livelli possa fare errori del genere. Spalanca la porta a Immobile e regala la vittoria alla Lazio. I tifosi del Genoa sperano di non vederlo mai più in campo (e già col Chievo vengono esauditi). LETONT GENTILETTI.

Juric: con la Lazio formazione incomprensibile, poi la fortuna di azzeccare il cambio Centurion-Pellegri, quando tutti si sarebbero aspettati Galabinov. Contro il Chievo pronti-via altro 11 “sperimentale”, rimediato in corsa a inizio secondo tempo. Più che un pirata, in questo momento sembra un mozzo. SPUGNA JURIC.

email
Precedente «Non vedere l'ora che sia il weekend», Genoa vs ChievoVerona in 13 punti (semiseri) Successivo Il Grifonauta é ancora vivo