CLASSIFICONE – I 5 gol più belli del Genoa 15/16

FacebookTwitterGoogle+TumblrEmailPrintCondividi

Il Genoa di quest’anno non ha brillato per concretezza sotto porta o per facilità nell’andare a segno: 45 reti segnate in 38 gare di campionato, peggio dell’anno scorso (i rossoblù ne realizzarono 62), meglio di due anni fa, quando la squadra presa a stagione in corso da Gasperini si salvò segnando 41 gol. Alti e bassi, 13 gare senza segnare reti, ma per due volte il Grifo ha segnato 4 gol in una singola partita.

45 reti comunque di buona fattura, noi de Il Grifonauta abbiamo selezionato le cinque – secondo noi – più belle.

#5 Panagiotis Tachtsidis in Genoa-Chievo

Il 18 ottobre 2015 la pioggia scende incessante sul Ferraris, dove il Genoa affronta la bestia nera Chievo Verona. Passa un minuto, e l’ex Paloschi punisce subito la difesa di casa. Ma con Pavogol e Gakpè il Genoa rimonta, poi resta in 10 per l’espulsione di Dzemaili, e subisce il pareggio per il gol di Pellissier. Ma al 93′, Izzo recupera palla sulla trequarti, lotta e serve Laxalt che lancia Ntcham. Il francesino del City fa la cosa più bella della sua stagione, scappa a sinistra, salta due uomini, alza la testa e guarda in mezzo. Cross basso, Pavoletti fa il velo, e il greco segna con il piattone sinistro. Tutto in 18 secondi. Esplode il Ferraris.

#4 Blerim Dzemaili in Atalanta-Genoa

10 gennaio 2016. Il Genoa arriva da cinque sconfitte consecutive in campionato, più la disfatta di Coppa Italia con l’Alessandria. L’ultima batosta in campionato, tra l’altro, è arrivata nel Derby. E per l’ultima gara del girone di andata, la squadra del Gasp va a giocare sul campo dell’Atalanta. Anche i nerazzurri sono in crisi di risultati. Il Genoa gioca tutto sommato bene, soprattutto nel secondo tempo i rossoblu spingono forte e al 79′ la voglia di riscatto si concretizza nel gol di Dzemaili: Capel al limite dell’area allarga sulla sinistra per Rincon, cross morbido, e girata al volo dello svizzero che batte Sportiello.

 

#3 Tomas Rincon in Genoa-Sassuolo

In questa stagione sono state diverse – forse anche troppe – le gare del Genoa con un finale al cardiopalma. Abbiamo già citato la partita con il Chievo, ma aggiungiamo la trasferta di Torino (autogol di Tachtsidis all’89’, poi pareggio di Laxalt al 93′), e la vittoria con l’Udinese, con Perin che para un rigore in pieno recupero. E poi la partita con il Sassuolo. Pareggio di Acerbi al 94′, vantaggio di Pavoletti pochi secondi dopo, al 95′, subito dopo aver battuto da centrocampo. Ma prima di questo finale pazzesco, il Genoa si era portato in vantaggio con il primo gol con la maglia rossoblu di Tomas Rincon. Un bel tiro di sinistro dal limite dell’area, un gol votato come il più bello della 13° giornata della Serie A.

 

 

#2 Suso in Genoa-Frosinone

Scelta ardua, nel senso che si potrebbe tranquillamente prendere una rete a caso delle sei segnate da Suso, e avremmo davanti un bel gol. Sei e mezzo, in realtà, considerando anche quella in casa dell’Hellas Verona. Una bella punizione, ma la Lega ha poi assegnato l’autorete al portiere degli scaligeri. Tra sinistro a giro da fuori area e tocchi morbidi sotto porta, noi abbiamo scelto la terza rete realizzata contro il Frosinone. Un gol pazzesco segnato dalla linea di fondo, praticamente direttamente dalla Nord.

 

 

#1 Leonardo Pavoletti in Genoa-Palermo

E chi se non lui, Pavogol, sul gradino più alto del podio? 14 reti, di destro, di sinistro, di testa (ben 4), e soprattutto questo gol qua, il numero 10 in stagione. Non servono parole, c’è solo da vederlo e ri vederlo, all’infinito.

 

 

Siete d’accordo con le nostre scelte?

email
Precedente #Genoa2015/2016: il pagellone Successivo Grifoni a tempo perso su Radio Gazzarra, quarta puntata